GIURISPRUDENZA

PROGRAMMA

1) Ampliare e rivedere la lista di esami disponibili per le sessioni straordinarie del 5° anno

 

Attualmente gli appelli straordinari per il 5° anno comprendono solo esami degli ultimi anni. Proponiamo di estendere questi appelli anche ad alcuni corsi dei primi anni come ad esempio Diritto del Lavoro e Diritto Amministrativo I o ad altri corsi a scelta.

 

2) Distribuire gli appelli in modo da sfruttare al meglio la durata delle sessioni desame

 

Abbiamo notato come la distribuzione degli appelli d’esame non sfrutti tutto il periodo dei mesi di sessione a disposizione. Per questo proponiamo una migliore distribuzione delle date degli esami in modo da coprire un arco temporale più ampio e agevolare una adeguata preparazione.

 

3) Mantenere disponibile online la prima lezione di ciascun corso opzionale per una più consapevole compilazione del piano di studi.

 

La guida di facoltà e il programma spesso non sono sufficienti per una scelta consapevole degli esami opzionali. Per questo motivo, proponiamo di rendere disponibile e consultabile la prima lezione di ogni corso, ossia quella in cui il docente espone la struttura e gli argomenti dello stesso.

 

4) Garantire la convocazione per fasce orarie anche per i futuri esami in presenza.

 

Nella situazione precedente all’emergenza sanitaria, alcuni appelli di esame terminavano molto tardi nel pomeriggio, ciò costringeva gli studenti a sostenere il colloquio con il docente senza la necessaria lucidità. In altri casi, l’appello era distribuito su più giorni senza alcuna certezza circa il momento della propria interrogazione.

In virtù dell’esperienza degli esami a distanza vorremmo che fossero mantenute le convocazioni per fasce orarie anche per i futuri esami in presenza.

 

5) Incrementare il numero di aule dotate di una connessione efficiente e prese di corrente per seguire le lezioni online in Università.

 

Le aule studio spesso non sono adeguate alle esigenze degli studenti che seguono le lezioni online; è necessario perciò che si provveda a

– Una connessione più efficiente che supporti i numerosi dispositivi connessi alla rete, garantendo una fruizione continua

– Un maggior numero di prese di corrente per poter ricaricare PC, tablet e cellulari.

 

6) Assicurare le lezioni in presenza laddove le condizioni lo consentano

 

Per noi rimane fondamentale assicurare la possibilità di seguire le lezioni anche in presenza, laddove le condizioni lo consentano. Ci impegneremo, nel dialogo costante con l’Università, perché questo si realizzi.

 

7) Migliorare il sistema BlackBoard ai fini di una attiva partecipazione alle lezioni a distanza

 

Per minimizzare i disagi che l’apprendimento a distanza comporta, e al fine di una partecipazione più attiva e coinvolgente alla lezione, chiediamo un miglioramento del sistema affinché richiami il più possibile un’aula fisica, sollecitando inoltre la risoluzione di problemi tecnici che il programma ha riscontrato. Ad esempio, uno dei limiti della piattaforma BlackBoard è l’impossibilità di mostrare contemporaneamente tutti coloro che hanno acceso la videocamera.

 

8) Implementare e valorizzare le esperienze internazionali

 

Riteniamo fondamentale l’incentivazione dell’Erasmus e delle altre esperienze internazionali, pertanto lavoreremo per l’ampliamento delle mete anglofone e aumento del numero di posti disponibili per le destinazioni con maggior numero di richieste.

CANDIDATI

SCARICA IL PROGRAMMA